fei racing team
Garage
Adrenalina
Photo
Il Team
Download
Chat
Forum
Special Parts
Mercatino
I Link
Gli Zainetti
Dai Raduni..
Il Meteo





Ricerca all'interno di:
Inserisci un'altra parola
Risultati 10  20  30
Le carene!
Andrew aveva paura di...

Così
un bel giorno mi sono deciso a comprare delle carene in vetro
resina, lo sappiamo tutti costano molto meno rispetto alle originali!
Dopo un pò di ricerca, sono arrivato ad una ditta, tramite giornale,
che mi offriva il miglior compromesso costo e qualità del materiale.
Due settimane di attesa e poi a LAVORO !!??!! Pensi subito che
sarà un lavoro complicato e minuzioso, infatti è così, ma questo
pensiero non ti pesa affatto visto che più ti ci appassioni e
più il risultato è soddisfacente. Ah! Quasi dimenticavo, ho una
Ducati 748 e ne vado pazzo.


Ma
cominciamo a parlare del lavoro: per prima cosa ho iniziato a
denudarla, sono partito dal codone , ci metterò un monoposto (la
mia era biposto). Devo ammetter che pensavo fosse più difficile
smontarlo. Una volta smontato l' originale ho preso il nuovo codone
e ci ho fatto i due fori per gli SPOP, che sono in parole povere
all'ancoraggio del codone stesso al telaio della moto, la difficoltà
non è fare i fori, ma centrarli precisi, infatti bastano solo
pochi millimetri in più o in meno per non far tornare la posizione
corretta della carena.


Fatto
questo, sono passato alla sella anche per questa l' importante
è centrarla, altrimenti la posizione del pilota risulterà innaturale,
comportando un peggioramento della moto nella guida. Infine il
punto più drammatico le prese d'aria più piccole che si trovano
nella parte superiore del codone. Sono state un problema perché
le ho dovute fare dal nulla, infatti erano del tutto assenti nello
stampo che mi è stato dato.

Per
agevolare il lavoro su una carena è importante avere un pennarello
indelebile, questo consente di segnare ciò che dobbiamo forare,
lo ricontrollate, dopodiché via col trapano evviva la precisione!


Per ultimare il codone ci rimangono da mettere gli stop (smontati
da quello originale), per fissarli bisogna prima presentarli nei
due quadratini, ed ecco che arriva subito la parte più complicata,se
fate attenzione noterete che alla fine del blocco del fanale ci
sono due fori, quelli servono per inserire due viti che a loro
volta vanno ad avvitarsi in due dadi affogati nello stucco di
vetro resina: Importantissimo è prendere bene le misure tra viti
e dadi.

Ultimata
questa operazione per sicurezza mettete nei punti dove vi
sembra opportuno un po' di mastice da vetri, questo vi servirà
per attutire le vibrazioni che possono avere le viti. Infine
fate 2 buchini sotto la sella per agganciare il codone al
telaio, e prendete della rete fine (come quella da zanzariera)
per le prese d'aria, e fermatele al codone affogandole nel
mastice, ed ecco che il gioco è fatto, finalmente il codone
è finito, pronto per essere verniciato!

Passiamo
al cupolino: al momento dell'acquisto possiamo decidere
se prenderlo con la predisposizione per i fari, o pure racing
(per intenderci senza fari). Io ho optato per la predisposizione
(mi sono levato una bella fatica), la prima cosa da fare
è montare la plastica trasparente del "vecchio" cupolino
nel nuovo ed avvitarlo con le "vecchie" viti, ovviamente
dopo aver fatto i fori nel nuovo capolino.


Poi
presentatelo (appoggiatelo) sulla moto e prendete i segni
per i tre fori delle staffe degli specchietti, quando andate
a trapanare i fori devono avere la forma ad asola così si
elimina il pericolo di sbagliare. Ora passiamo alle carene.
Come le originali sono divise in due pezzi per fiancata,
qui nascono i dolori, perchè difficilmente tornano bene,
presentatele sulla moto e forate cercando di essere il più
preciso possibile, controllate che i fori tornino sia sulla
parte alta, sia su quella bassa.



Questa
e la moto prima di essere verniciata.

Infatti prima di pocedere alla fase finale dobbiamo controllare
che tutte le palstiche tornino..

Quando
avete fatto tutti i buchi fissate la carena al telaio (sopra
e sotto). Mi raccomando fate attenzione al carter della
frizione, perchè se la catena ci tocca col passare del tempo
si rischia di far spezzare tutto, fate attenzione anche
al cavalletto. Se decidete anche voi di passare ad una carena
in vetroresina vi troverete nella mia stessa situazione,
perché la maggior parte delle ditte, utilizzano gli stampi
per le carene disegnati prima del 2000 ( forse i loro stampi
andrebbero aggiornati) questo significa che se il tuo 748-916-996
è nato nel 2000 o 2001 devi fare una piccola modifica in
basso per far entrare meglio il cavalletto.


Piccola annotazione; non tutte le ditte ti mandano il parafango
centrale e il sotto serbatoio, in ogni caso provate a chiederle
sempre quando ordinate le carene!! Adesso il lavoro è terminato
e le carene non aspettano altro che essere verniciate dal
vostro carrozziere di fiducia, rimontate tutto e vedrete
che cascare, arrivare lunghi o scivolare vi farà meno paura.
Ah! Quasi dimenticavo ecco il risultato! Non è bellissima?


<< Pirelli Supercorsa  | tutte |  I pneumatici 2001 >>