Entra nel Forum di Staccata.Com
Garage
Adrenalina
Photo
Il Team
Download
Chat
Forum
Special Parts
Mercatino
I Link
Gli Zainetti
Dai Raduni..
Il Meteo





Ricerca all'interno di:
Inserisci un'altra parola
Risultati 10  20  30
Pirelli Supercorsa
Come Vanno?
Frankie: Eccellenti non c'è termine migliore che le qualifichi. Sono perfette per qualsiasi utilizzo, come i coltellini svizzeri, sei in due, splendide, sei solo e vuoi fare la giratina domenicale, neutre, vuoi andare a fare la spesa, trovati un bauletto, vuoi tirare un po’, micidiali, vai in pista sicure. Dopo averle montate e provate posso dire che quel punto di domanda, come nei fumetti, sulla temperatura mi è sparito, le supercorsa sono sempre pronte, ti trasmettono un senso di sicurezza, di stabilità che accoppiandole su una Fireblade è il top della precisione su tutta la percorrenza della curva. Sono riuscito a toccare anche i piedi, poi le pedaline, malgrado avessi giustamente tolto i piolini. Queste Supercorsa scendono in curva in modo uniforme, sono perfette nei cambi di direzione, soprattutto perché ti fanno sentire la loro efficacia. Le Micheline Pilot Race per il misto stretto sono più veloci nello scendere, anzi possiamo dire nel cadere, ma questo fatto di cascare ti fa arrivare prima in posizione, ma una volta lì, arrivano le supercorsa che con il suo appoggio uniforme e continuo ti invogliano a continuare a scendere. Puoi toccare tranquillamente le pedaline e la moto è così piantata ed in traiettoria che senza nessun capriccio, vorrebbe arrivare ancora più giù. Altra caratteristica degna di supercorsa …. Sei in staccata … con il freno anteriore puoi iniziare a piegare, le Pilot Race e le Gp raddrizzano l’anteriore, queste, chiaramente non puoi toccare il ginocchio pinzando, ma puoi ritardare la staccata perché puoi pinzare un po’ dopo e continuare a rallentare impostando la traiettoria. A grandi velocità non segnano nessuna vibrazione o alleggerimento anteriore ma sono ben piantate anche a velocità di 285Km/h. Ricapitolando … no problemi di temperatura in primavera/estate, no problemi di nervosismo, utilizzabili per qualsiasi evenienza, possibilità di rallentare in traiettoria, precisione e uniformità, grande senso di sicurezza trasmesso al pilota, non vi basta, bene sono gomme ottime per qualunque regolazione delle sospensioni di serie, non necessitano un grosso sforzo per il setup della ciclistica !!!! Quando passavo sulla riga bianca, poche volte ma capita, le Race ti scivolano sopra facendoti un po’ ghiacciare, queste invece è come se ti avvertono, ohhhhhhh, dicono, sei sulla riga… io reggo ma non andare più giù, scostati un po’ di traiettoria. Basta le ho divinizzate, ora andiamo ai difetti; il grip, non è dei migliori, le Michelin Pilot Race e le Dunlop RR o Gp, hanno una maggiore aderenza in uscita di curva, spalancando di seconda ancora in piega può succedere che la moto si intraversi, devi però aver il ginocchio in terra e spalancare di seconda, non è una cosa all’ordine del giorno. Le supercorsa vogliono una guida pulita, tonda e dosata, non hanno problemi di grip in piega ma non devi esagerare in uscita. Una osservazione sulla mescola, le RR e le Race fanno i famosi riccioli, queste no …. Ma durano di più ??? Purtroppo no, hanno la solita durata delle Michelin mentre la percorrenza Dunlop è impensabile. Non usatele nelle stagioni fredde dove l’asfalto ha temperature inferiori ai 13°, o nei periodi piovosi visto il disegno, che fa un po’ desiderare, l’acqua non viene espulsa adeguatamente, anzì dopo un acquazzone se nel tracciato rimane il famoso brecciolino o fogliame, l’assenza sulle spalle di rigatura, non permette alla ruota di pulirsi e si vola in terra.
L’ ultimo difetto da segnalare, è dovuto alla carcassa non rigida che necessita il cambio gomma puntuale, senza andare troppo oltre il consumo delle scavature, perché potrebbe non reggere le sollecitazioni in staccata o uscita. Questo fenomeno e tranquillamente avvertibile perché sentite la moto insicura e instabile. Questo difetto ne sconsiglia un acquisto di treni usati se non in ottime condizioni. Per la pressione, misurata a freddo (senza neanche essere uscito dal garage), uso 2.1 post e 2.2/2.1 ant.

RICU: Con questo tipo di Pneumatico la moto risulta molto stabile in senso generale (non so dire se si verificano ondeggiamenti a velocità elevate perchè non ho fatto grosse tirate), accentuando la caratteristica del gsxr di avere un avantreno granitico!
L'effetto sinergico moto + pneumatico rende la guida un po' impegnativa su strade strette che lascino poco spazio alla fantasia delle traiettorie, costringendo ad essere molto puliti per evitare di allargare inevitabilmente qualora si entri un po' "alla garibaldina". In ogni caso l'effetto raddrizzante di eventuali correzioni col freno non è tragico anche se ben avvertibile.
IL profilo tondo non pone particolare problemi per essere coperto tutto anche nella guida su strada e questo è sicuramente un vantaggio per poter godere delle caratteristiche della gomma fino alla fine della sua vita rallentando il formarsi dello scalino dovuto alla guida ad andature non esasperate.
I chilometri fatti su statale rivelano quegli aspetti (in parte negativi) che ho sopra descritto mentre in autostrada il maggior rischio, quello di spianarsi, sembra non essere troppo preoccupante in quanto ho fatto circa 150 km di autostrada mista-veloce ad andature tra i 130 e i 160 Km/h senza che si evidenziassero segni di usura marcati (riccioli o altro).
Con le temperature primaverili ed estivi, non ci sono problemi di riscaldamento nell'uso stradale a meno di non esagerare incoscientemente alla prima curva mentre nell'uso in pista hanno dimostrato di tenere parecchio il surriscaldamento.
La guida in pista è risultata molto soddisfacente per l'aderenza elevata, specie dell'SC2 anteriore che consente di arrivare quasi fino alla corda con ancora un po' di freno per poi appoggiare completamente la moto sulla spalla slick; il posteriore non è mai scivolato e direi che ha retto ottimamente i 7 - 8 turni almeno fatti ad Adria e i due fatti a Lombardore.
A causa probabilmente della pressione troppo elevata ho riscontrato sullla spalla post sx un incavo dovuto al consumo localizzato a 2/3 del fianco (press. di 2 atm ma il manometro non era affidabile al 100%) ma c'è da dire che Adria è una pista molto "sinistra".
Queste le prime impressioni (con meno di 1000 km) riscontrate nell'uso delle SC che considero ottime gomme da pista ma non a livello delle 207 RR su strada tanto che mi viene il pensiero di sostituirle con queste ultime se non per le uscite pistaiole.

CHILIK: Ero a Rjeka nelle feste di pasqua, e avevo montato le Dunlop 207RR, dopo un giornata di prove però vedendo le mie gommine nuove consumarsi rapidamente, decido di sostituirle sfruttando il servizio gomme della pista.
Deciso a mettere i Dunlop 208GP mi affretto dal gommista, ma per mia sfortuna i 208 erano finiti. Che faccio????
Unici rimasti i Metzeler e i pirelli, dopo un'attimo di incertezza, prendo la decisione.
Acquisto quelli che costano di meno, così se non vanno bene, non mi faccio troppe pippe a cambiarli.
Presa la decisione, monto i Pirelli . 180/55 Sc2 posteriore e 120/70 SC1 anteriore.
Salgo in sella con un pò di timore, e mi metto ad inanellare giri.
Sento le gomme diverse, in uscita di curva mi sembrano meno un pò ballerine, e l'avantreno sembra non volere stare in linea. Con questa sensazione percorro diversi giri, fino a che, un mio amico mi passa....
Vedo rosso, mi imbufalisco e non capisco più niente.
La manetta continua a regalarmi il TAC del godimento, e non penso più ai copertoni.
Giro dopo giro piego e spalanco e l'unica cosa che pensavo era il mio amico, finchè in una staccata, lo passo all'interno, spalanco, la moto fa una leggerissima scodata e via... sono davanti.
Da allora continuo a girare, con le stesse coperture ho fatto Monza 4 turni, Imola 4 turni, Lombardore 3 turni, Ledenon, due giorni interi, (le pieghe le avete viste in foto), Adria un giorno intero senza mai una sbavatura, un pericolo.
Ad Adria sono arrivato a girare in 1:29 ma le gomme sempre perfette.

Michele R1: Le Sc.Gran belle gomme!
Che dire, non sono molto maneggevoli e scendono in piega pian piano e bisogna forzarle per scendere non come le dunlop che fanno tutto loro, però mi hanno dato sempre fiducia in curva, mi danno un appoggio sicuro e stabile.
Purtroppo all'anteriore non piace molto chiudere le curve e dunque bisogna stare all'occhio.
Comunque sono gomme che non mi hanno mai mollato, ne in pista ne per strada, e per me vuol dire molto, vanno in temperature immediatamente però sconsiglio l'uso sotto ai 15 gradi.
Sono gomme che vanno d’accordo con qualsiasi tipo di assetto sia soft che hard, non come le dunlop che fanno imbizzarrire la moto.
La durata è ottima, col posteriore si arriva a 7000 km facendo autostrada, montagna e pista.
Io la ritengo un ottima gomma, è li bella tranquilla e fa tutto quello che gli dici, è una gomma che la devi portare tu in piega, però da sicurezza.

Nino66: Allora ho montato le SC, tutta un'altra gomma, da confidenza ed è molto progressiva.
Non ho potuto tirare come volevo perché con il pignone di 16 non ho ancora preso il ritmo, però le pirelli 180/55 120/70 mi hanno fatto una bella impressione.

<< DUNLOP D208GP  | tutte |  Le carene! >>