AutokinoItalia Mostre Scambio auto e moto usate
Garage
Adrenalina
Photo
Il Team
Download
Chat
Forum
Special Parts
Mercatino
I Link
Gli Zainetti
Dai Raduni..
Il Meteo





Ricerca all'interno di:
Inserisci un'altra parola
Risultati 10  20  30
Problemi & Soluzioni
Problemi e Soluzioni
SITUAZIONE
DIFETTO
o
CAUSA
RIMEDIO
In staccta o inserimento di curva la moto salta, vibra o è instabile.La forcella è ruvida o si muove a scattiControllare la scorrevolezza della forcella, soprattutto se correte in pista o diminuire la viscosità dell'olio
Se la forcella arriva a fondo corsa aumentare il precarico o sostituite le molle con altre più rigide o progressive. Se fa poca corsa, la forcella diventa talmente rigida che si blocca, diminuire il precarico o la compressione. Se invece queste regolazioni sono già ideali gli altri rimedi possono essere quelli a fianco
La forcella fa poca corsa
La forcella arriva a fine corsa, ma va bene in curva
L'anteriore serpeggia. Troppo carico sul pneumatico
Il posteriore sbandiera
Il posteriore saltella
Nel omento che staccate la moto rimbalza
In staccata l'anteriore rimbalza anche se non è a fondo corsa. "CHATTERING"
Il pneumatico scivola in staccata
La forcella è rigida ma arriva a fondo corsa
Diminuire il livello dell'olio
Aumentare il livello dell'olio
Aumentare la pressione del pneumatico, o abbassate il posteriore o togliete precarico all'ammortizzatore
Aumentare lo static sag dell'ammortizzatore, oppure indurite la forcella per ridurne la corsa
Aumentare static sag dell'ammortizzatore (può essere un'eccesiva pressione sul freno posteriore o il freno motore)
Aumentare la compressione e se non basta anche l'estensione, ma senza esagerare
Lo Stop Idraulico o altri stratagemmi induriscono troppo la forcella nella parte finale. Eliminarli ed utilizzare molle più progressive
Diminuire la rigidità della forcella perché non fa una corsa sufficiente
Diminuire il freno in estensione o sostituire le molle con altre più progressive
   
In piega la moto sembra imprevedibile ed insicura (tra staccata e accel.).L'anteriore genera una senzasione di leggerezza in curva. La molla è troppo morbida nella parte finale.Sostituire le molle con altre più rigide o progressive.
Il lavoro passa dall'anteriore alla fase di appoggio di entrambe le sospensioni. Diventa predominante l'idraulica che controlla i tempi di movimento.
Quando mollate i freni l'anteriore si scompone
La forcella non copia bene gli avvallamenti del fondo
Sentite troppo le asperità dell'asfalto
Aumentare il freno in estensione della forcella
Diminuire il freno in estensione
Diminuire il freno in compressione anteriore e/o posteriore e poi il precarico dell'ammortizzatore e/o delle forcelle.
   
La moto è poco stabile nelle curve ad alta velocità.Il baricentro è troppo altoDiminuire l'altezza della moto sia anteriore che posteriore
Riprendono importanza le molle che sono sollecitate dalla forza centrifuga.
Le sospensioni vanno a fondo corsa
La moto ondeggia o galleggia
Aumentare il precarico o sostituire le molle con altre più dure o progressive
Aumentare il freno in estensione
   
Scarsa aderenza ed instabilità della moto in uscita dalle curve.Aprendo il gas di colpo il posteriore si schiaccia troppo velocemente diminuendo la stabilitàAumentare il freno idraulico in compressione
Dalla fase di appoggio si passa ad un lavoro predominante dell'ammortizzatore, anche se l'avantreno conserva la sua importanza per il mantenimento della traiettoria. Da notare come in questa fase le varie regolazioni interagiscono tra di loro e sia più difficile trovare la giusta regolazione
La moto tende a derapare troppo, è alta dietro
L'ammortizzatore non fa una corsa sufficiente, è troppo rigido e perde aderenza
Se la moto è anche troppo rigida nei sobbalzi
La moto tende ad allargare la traiettoria
L'avantreno è impreciso e non tiene la traiettoria, è la forcella che arriva al fondo corsa superiore.
Se l'avantreno è solo impreciso o sbacchetta
La forcella va bene in staccata, ma la moto allarga le traiettorie anche se è molto caricata di avantreno
Abbassare
il posteriore o alzare l'anteriore, in special modo se si verifica all'inizio dell'acelerazione
Diminuire il freno in compressione o il precarico dell'ammortizzatore
Diminuire il freno in estensione dell'ammortizzatore
Abbassare l'anteriore o alzare il posteriore. Oppure diminire il freno in estensione sull'ammortizzatore
Aumentare lo static sag e/o il freno in estensione della forcella
Diminuire il precarico o il freno in compressione. Dopo aumentare il freno dell'ammortizzatore di sterzo
Sostituire le molle con altre più tenere o progressive. Questo si verifica con molle lineari o progressive monostadio molto rigide che non permettono alla forcella di sciacciarsi in curva
   
Nelle "S" o comunque nei cambi di direzione la moto è dura ed instabile.Freno in estensioneSe troppo chiuso la moto non si estende e diventa dura da girare, mentre se troppo aperto la moto cambia direzione più facilmente ma diventa ballerina ed instabile
In questa fase le sospensioni devono comprimersi ed estendersi nel modo più naturale, ma soprattutto lavorare in sintonia.
Freno in compressione
Accessivo abbassamento della moto
Il baricentro troppo basso
Ammortizzatore di sterzo troppo frenato
Aumentandolo la moto diventa più agile a discapito però della tenuta, soprattutto sullo sconnesso
Aumentare il precarico sia anteriore che posteriore
Aumentare l'altezza della moto o meglio di guida sia anteriore che posteriore
Diminuire la frenatura o sostituirlo con uno migliore
   
La moto è poco stabile o imprecisa in rettilineo.La moto non ha un buon equilibrioBilanciare l'altezza di guida o accordare il funzionamento delle sospensioni
Ovviamente la moto deve essere in ordine, controllare i pneumatici, i cuscinetti di sterzo, i serraggi e che non vi siano rotture.
La moto è troppo rigida
Se si verifica anche in curva
Ammortizzatore di sterzo troppo frenato o difettoso
Ridurre il precarico delle forcelle e dell'ammortizzatore
Ridurre il freno in compressione delle forcelle e dell'ammortizzatore
Se si verifica solo alle basse velocità diminuire la frenatura, altrimenti revisionarlo o sostituirlo

<< La soluzione di Mr.Molla  | tutte |  Le sospensioni >>